Questo sito utilizza cookie e tecnologie simili anche di terze parti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa Cookie

Cosa sono i Cookies
Un cookie è un piccolo file di dati che può essere archiviato nella cartella dei files del vostro browser (programma di navigazione, es: Chrome, Internet Explorer, Safari, etc.) quando si accede al nostro sito web. Quando si visita il sito, i cookies potrebbero essere stabiliti da Watford Italia (solo a livello tecnico) o da altre aziende (cookie di terzi parti) quali ad esempio cookies di Google Analytics o altri fornitori di servizi web e vengono impostati solo con il vostro consenso.
 
Cookie di sessione o transiente
Sono cookies temporanei e sono essenziali per il corretto funzionamento delle pagine web visitate, permangono solo mentre si accede a questo sito web e vengono eliminati quando si chiude il browser. I cookies di sessione aiutano ad esempio il sito a ricordare le scelte nella pagina precedente evitando di reinserire le informazioni. Questi cookies non contengono informazioni personali e non possono essere utilizzati per identificarvi.
 
Cookie dell’utente o persistente
Sono cookies persistenti e vengono definiti la prima volta che il visitatore accede al sito e rimane per una durata stabilita dal sito web (normalmente 12 mesi), anche se alcuni strumenti definiscono cookie della durata di cinquant’anni. Il cookie dell’utente aiuta ad identificare l’azione di uno specifico browser che giunge sul sito web considerandolo come visitatore univoco. Il cookie rimane nel browser finchè non lo si cancella volutamente, attraverso azioni manuali o automatiche del
browser usato per la navigazione, finché non si reinstalla il browser o finché non si svolgono altre azioni analoghe.
 
Cookies diretti o di terze parti
Durante la visita delle pagine in cui sono presenti contenuti incorporati, come un video di YouTube ad esempio, si potrebbero ricevere cookies da tali siti web, Watford Italia non ha alcun controllo sull’impostazione di questi cookies che potrebbero rimanere memorizzati nel vostro browser finché non vengono eliminati o fin quando non raggiungono la loro data di scadenza impostata. Qualora ci siano dei dubbi in merito a tali cookies, verificare i siti web di terzi per ottenere ulteriori informazioni sui loro cookies e capire come gestirli.
 
Collegamenti esterni
Per ulteriori informazioni sui cookies visitare: All About Cookies , Garante sulla Privacy , Wikipedia.

Home

Governo, Giacobbe (PD): sì a fiducia. Renzi ha capito come risollevare Paese

"Ho ascoltato con attenzione il discorso in aula del Presidente del Consiglio e ho apprezzato in particolar modo i passaggi relativi alle strade da intraprendere per far sì che l'Italia torni ad attrarre investimenti esteri, alla priorità da dare alla scuola, alla riduzione del cuneo fiscale e alla promozione dei valori di identità e integrazione, due valori che, come ha spiegato Renzi, vanno a braccetto. Per questo voterò sì alla fiducia al governo Renzi, una fiducia che il Presidente del Consiglio ha conquistato con i programmi e non con le parole".

Così Francesco Giacobbe, senatore del Partito Democratico eletto nella circoscrizione estero, commenta l'intervento al Senato del neo Presidente del Consiglio, Matteo Renzi.

"Solo qualche giorno fa, nel corso di un mio intervento sul disegno di legge 'Destinazione Italia', avevo puntualizzato le stesse questioni e sono felice che il mio pensiero sia lo stesso di Renzi. Per attuare tutto questo - spiega Giacobbe - è necessaria innanzitutto una reale semplificazione della burocrazia, una pubblica amministrazione più snella e al servizio del cittadino, elementi che il Presidente del Consiglio ha inserito tra gli obiettivi di governo. E proprio nel conseguimento di questi obiettivi, noi eletti all'estero possiamo dare una grande mano, possiamo diventare risorsa per questo governo attraverso le esperienze che, ognuno di noi, ha vissuto nei Paesi di provenienza".

"Come dicevo c'è poi un'altra questione a me molto cara e che Renzi ha trattato nel suo intervento: quella relativa all'identità del nostro Paese. Un'identità - sottolinea Giacobbe - che noi residenti all'estero conosciamo bene e che abbiamo da sempre associato alla parola integrazione. E' tempo di farlo anche in Italia".

 

Condividi

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Informati

Iscriviti alla newsletter per rimanere aggiornato sull'attività di Francesco Giacobbe

Senato della Repubblica www.senato.it